Smart working e ACUMEN: M come Mindset

Quale Mindset è necessario per lavorare smart? Lo abbiamo scoperto in questo periodo straordinario notando come la popolazione, soprattutto dei Manager, si sia divisa tra “chi riusciva sempre meglio”, “chi andava peggio di prima!”.

Il Mindset di cui parliamo è incentrato su:

  • Avere dimestichezza con la tecnologia
  • Essere capaci di disimparare e reimparare in fretta, per non rischiare di restare indietro
  • Superare la «gestione» del cambiamento per andare verso la «promozione» del cambiamento
  • Possedere le competenze che creano valore e non possano essere sostituite a breve dalla tecnologia

Conoscere il Mindset è il primo step per avviare dei percorsi di miglioramento e combinarlo in uno stile d’azione che permetta di favorire diversi approcci, tutti necessari nel lavoro smart.

Alcune evidenze dal nostro osservatorio di 3.000 Assessment Smart Attitude:

  • L’Apprendimento continuo, utile per le Digital Skills & Behaviours, è un punto di attenzione tra le Change Attitude
  • È utile che i Leader favoriscano e condividano una direzione chiara, indirizzando l’iniziativa
  • Sempre maggiore attenzione andrà posta alla capacità di networking anche attraverso tool digitali
  • I Leader risultano più attivi nella risoluzione dei problemi grazie agli strumenti digitali. Inoltre, in posizioni di Leadership le Competenze Digitali Specialistiche risultano più presidiate”.
  • Le Digital Skills & Behaviours risultano più alte in persone (leader e collaboratori) che hanno maggiore orientamento al cambiamento e capacità di apprendimento continuo.

Per saperne di più:

Samanta Gubellini

Mobile +39 3385347880

e-mail:  s.gubellini@scsconsulting.it

Per maggiori informazioni clicca qui.
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto